lunedì 24 giugno 2013

L'Italia di BOND in un libro

Tutte le location di 
James Bond in Italia





A cinquant'anni dal primo film dell'agente segreto il cui nome è Bond... James Bond, è giunto il momento di attraversare l'Italia (che di anni nel frattempo ne ha compiuti 150) ricordando i luoghi e i personaggi delle sue avventure. È una guida italiana alle location bondiane ma è anche l'occasione per incontrare curiosi personaggi legati al mondo dell'agente segreto quali Jeffery Deaver, Raymond Benson, Sebastian Faulks, Andrea Carlo Cappi, Edward Coffrini dell'Orto e Caterina Murino. La guida, aggirandosi tra gli aneddoti e le avventure bondiane, ci accompagna in un viaggio che spazia da Venezia a Cortina d'Ampezzo, dal Lago di Garda a Mantova, da Roma a Milano, dal Lago di Como a Siena per terminare in Sardegna.


 "Dall'Italia con amore. 
Guida alle location di James Bond in Italia"
Autore : Donna Marco
Editore : Edizioni del Faro  
2012, 120 p., brossura
Prezzo € 12


domenica 23 giugno 2013

DANIEL CRAIG : il teatro e poi Bond

Daniel Craig, 
prima di tornare James Bond c’è Broadway

di Mauro Baldan



Il prossimo autunno Daniel Craig si confronterà con il teatro. L’attore britannico reciterà insieme a Rachel Weisz e potrà contare sulle musiche composte da James Murphy, già noto come componente di LCD Soundsystem. Interprete di James Bond negli ultimi tre film della serie incentrata sull’agente 007, Craig sarà il protagonista anche del prossimo progetto riferito al franchise più longevo della storia del cinema.

Prima di tornare ad essere James Bond, la cosa si verificherà per la quarta volta, ma opzionato è stato anche perchè continui a farlo anche la quinta, Daniel Craig si concederà al teatro. L’attore britannico che in giovane età si è distinto come rugbista ha accettato d’interpretare un ruolo in Betrayal, commedia di Broadway in cui sarà affaccendato in autunno.

L’allestimento inizierà in ottobre e lo vedrà impegnato insieme a Rachel Weisz. Adattamento di un’opera di Harold Pinter del 1978, racconterà di una coppia adultera e di quanto accade nel momento in cui i segreti e le rispettive realtà dei componenti vengono rivelati. Nello show ci sarà anche Rafe Spall, l’attore britannico visto recentemente in Vita di Pi e Prometheus, che in teatro vanta un’esperienza decennale. La musica di Betrayal è stata, invece, affidata a James Murphy. Già componente di LCD Soundsystem, da produttore ha lavorato con Pulp e Yeah Yeah Yeahs e attualmente è impegnato con Arcade Fire.

Intanto c’è chi ha pensato d’anticipare qualcosa in merito a Bond 24. Secondo Ben Whishaw, che nell’ultimo film della serie ha recitato nel ruolo di Q, il successore di Skyfall non tarderà a giungere. In una dichiarazione rilasciata lo scorso febbraio a Radio Times, l’attore ha rivelato che probabilmente se ne riparlerà verso la fine dell’anno. E se è molto improbabile il ritorno di Sam Mendes, regista che ha già declinato l’offerta fattagli per dedicarsi proprio al teatro, è certo che ad interpretare James Bond sarà nuovamente Daniel Craig.

Link: Red Carpet

venerdì 21 giugno 2013

SCOZIA & BOND SKYFALL

In Scozia con Rob Roy e James Bond
Un viaggio nella terra degli highlander nell'anno dedicato alla naturalezza

di Luca Bergamin


Rob Roy, William Wallace e gli altri highlander forse non sono mai esistiti. Anche se ci sono le loro lapidi. Lo scrittore Walter Scott probabilmente se li è inventati o ha enfatizzato le loro gesta nelle battaglie tra i clan composti da guerrieri in kilt narrate nei suoi epici romanzi. Ma lo scenario in cui quelle avventure, che hanno appassionato milioni di lettori a cominciare dalla Regina Vittoria, sono ambientate è innegabile. E si trova sotto gli occhi di chi, in questo 2103 nominato “Year of Natural Scotland”, va alla scoperta della parte più settentrionale della Gran Bretagna. Un mondo a parte, anacronisticamente vergine, è il Parco delle Trossachs, cantato nei suoi versi dal poeta bevitore Robert Burns, in cui i Loch, i laghi, sono perle incastonate nel verde delle foreste di querce, specchi azzurri sui quali riflettono castelli dalle torri merlate. E intorno i villaggi dalle case in pietra sono abitati da pescatori dall'apparenza burbera, che si... sciolgono la sera bevendo una birra o un bicchiere di whisky spillato dalle botti dell'immancabile distilleria locale. Le pecorelle sembrano smarrite in realtà si trovano a meraviglia nei pascoli ondulati e si ammirano a distanza ravvicinata viaggiando a bordo dei battelli a vapore che risalgono il Loch Lomond, il più vasto della Scozia (info: www.visitbritain.com, www.visitscotland.com/it) per poi sbarcare a Inchailloch dove fare un picnic circondati dai cervi rossi. I fiori dell'erica tingono di giallo tutta la Duke Pass, una strada panoramica che mette i brividi tanta è la bellezza del paesaggio che attraversa: boschi di scottish pine, il pino autoctono scozzese, ancora laghi quali il Loch Venachar, il Loch Lubnaig, torrenti in cui saltellano quei salmoni che poi la sera si possono gustare nel ristorante del Monachyle Mhor. In questo design hotel arredato in stile rural chic con palchi di corna sopra i caminetti in pietra, divani vintage, lunghi tavoli di legno grezzo, candelabri in argento, la cucina è davvero molto raffinata. Di certo, lungo la Duke Pass, come in un tutto il resto delle Trossachs non mancano i castelli. Alcuni, come quello di Edinample, sfoggiano bianche facciate e possono vantare il proprio fantasma: in questo caso, quello di Black Dunkan che, poveretto, paga l'omicidio del suo architetto con la pena di dover girare in eterno attorno al tetto dal quale lo spinse giù. 



Nel Loch Earnhead, sul quale il maniero si affaccia, ci sarebbero invece infingardi puledri che ammaliando con la loro bellezza chi li guarda, vi costringono a montarli per poi essere trascinati dentro l'acqua e venire divorati. Lo Stalker Castle icona della selvaggia Glen Ogle Valley,  pare invece un miraggio “diroccato” fluttuante sopra il lenzuolo azzurro  del Loch Laich, ma di certo la vera grande attrazione, anche grazie alle mirabolanti avventure dello 007 Daniel Craig in “Skyfall” che proprio lì è stato girato, è Glencoe. Qui il paesaggio è apocalittico, con quelle valli aspre, la roccia verde e marrone, la nebbiolina posata sulle Three Sister, i tre celebri monoliti solcati dai ruscelli che celano nel loro ventre una immensa caldera. E' decisamente più dolce, invece,  il paesaggio offerto dal Parco Nazionale di Cairngorms in cui si prova una sensazione piacevole di accerchiamento tanti sono i cervi e gli island cattle, i bovini dal manto quasi di paglia, che si incontrano facendo trekking verso il Ben MacDui, o che brucano l'erba intorno ai cottage della Riserva di Rothiemurchus in cui si entra per bere un tea e riscaldarsi avvolgendosi con una coperta scozzese.


Link : TGCom24.com 
Immagini : uniquevisitor.it - jamesbondwikia.com

da Harry Potter a Bond ?

Radcliffe: "Vorrei essere il cattivo di Bond"
L'ex maghetto si candida per il ruolo di antagonista nel prossimo film di 007


L'ex maghetto Daniel Radcliff dopo Harry Potter pensa al futuro. L'attore ha infatti svelato il suo interesse per i film di James Bond, ammettendo tuttavia al "Sun" di essere consapevole di non avere il fisico adatto per recitare come protagonista in una pellicola d'azione: "Mi piacerebbe molto di più recitare nei panni del cattivo che in quelli di Bond. Non sono abbastanza muscoloso per fare Bond". Radcliffe non vuole correre il rischio di legarsi ad un ruolo per troppo tempo, come successe per la saga di "Harry Potter". Proprio per questo motivo l'attore ha negato con fermezza i rumors che lo volevano come il nuovo viaggiatore del tempo in "Doctor Who", la serie tv inglese attualmente interpretata da Matt Smith: "Sono già stato un'icona, per me è abbastanza così".


Link: TgCom24

lunedì 17 giugno 2013

CHIAMARSI JAMES BOND


Gli altri 
James Bond
di Luca Bonacini




Il mito di James Bond continua ad autoalimentarsi facendo parlare di sé con iniziative che di volta in volta confermano la notorietà del personaggio, e qualche volta stupiscono. L’ultima in ordine di tempo è quella messa in campo dal regista Matthew Bowyer , appassionato bondofilo che sta realizzando un documentario su gli altri Bond, ovvero coloro che rispondono allo stesso nome e cognome del celeberrimo agente segreto. Si, avete capito bene, un’iniziativa certo curiosa ma che sembra sia molto attesa dal mondo Bond. Si tratta di un viaggio surreale intorno a James Bond, intrapreso quasi per scherzo, utilizzando i social Facebook, Google, Linkedin, a cui hanno aderito alcune centinaia di omonimi dell’agente segreto in tutto il mondo, rendendosi disponibili a un’intervista, mettendo letteralmente in tilt la casella di posta di Bowyer. Se fossimo in una delle avventure di 007 ci sarebbe di che preoccuparsi, centinaia di individui che hanno lo stesso nome di 007 in giro per il globo potrebbero costituire una seria minaccia, e invece sono persone normali ognuna con la sua vita, la sua professione, la sua famiglia, solo che si chiamano James Bond. Appare evidente che avere il nome di James Bond è più difficile e meno divertente di quanto possa sembrare: da problemi a scuola, all’imbarazzo quando si viene chiamati presso la sala d'attesa nello studio del medico, ai commenti ripetuti e alle osservazioni 'divertenti' quando ci si presenta, e si pronuncia quel nome cosi famoso. Il film ha portato il regista Matthew Bowyer in tutto il mondo. Dagli USA (Colorado, Texas e Wyoming), al Canada (Toronto), ai Caraibi, al Regno Unito, a Manchester e infine a Londra, per intervistare non solo i proprietari del nome, ma anche i loro amici intimi e i familiari, i quali raccontano interessanti storie di ordinaria quotidianità. Per Matteo Bowyer la realizzazione del documentario è stata un’esperienza di lavoro molto intensa, ma anche una fantastica gita: "Tante storie interessanti, ma a un certo punto ci si deve fermare, altrimenti il progetto non vedrebbe mai la luce. E’ incredibile che ovunque si vada qualcuno conosce una persona che si chiama James Bond, ho sentito parlare di un altro con quel nome, a Sydney questa settimana. Sono molto felice, abbiamo alcune storie fantastiche, ma ora dobbiamo mettere tutto insieme e finire il film". La redazione del documentario è attualmente in corso a Londra. 

Credits Immagini : Awardscircuit.com

domenica 16 giugno 2013

Le Bond Notizie più Lette della Settimana

Bond Point Club



Le Bond notizie più lette della settimana
dal 9 al 15 giugno :


1)        Ecco dove ho visto Naomie Harrys
2)        Riapre il Piz Gloria, il Bond Bar più alto d’Europa
3)        007 con ironia: Le caricature di James Bond
4)        Sean Connery in difesa delle Bahamas
5)        Viaggio in Inghilterra con 007
6)        Il Martini di James Bond
7)        Cercasi 007


Gli Hotel 5 stelle di Bond, secondo Trivago

Gli hotel extralusso di James Bond secondo Trivago, e 007 ormeggia al Cipriani in Casino Royale

Il motore di ricerca Trivago seleziona i dieci migliori alberghi
dei film del famoso agente segreto: c'è anche Venezia
                              
                 
                     

Una chiave di lettura diversa del personaggio James Bond è offerta da Trivago, il motore di ricerca per hotel, che ha selezionato dieci alberghi dove sono stati girati alcuni film della celebre saga dedicata allo 007 al servizio di Sua Maestà. E fra questi c'è anche l'hotel Cipriani di Venezia. Ecco il viaggio negli alberghi sulle orme dell’agente segreto più famoso del mondo.

Ciragan Palace Kempinski -Istanbul, Turchia
Daniel Craig, Skyfall (2012)

Uscito a ottobre 2012, è il terzo film dell’attore Daniel Craig nei panni di James Bond e il capitolo numero 23 della serie dedicata all’agente segreto più famoso del mondo. Il film che ha polverizzato tutti record, girato tra Istanbul, la Cina e il Regno Unito.

Hotel Cipriani - Venezia, Italia
Daniel Craig, Casino Royale (2006)

Ricordate quando in Casino Royale lo 007 Daniel Craig ormeggia il suo yacht di lusso a Venezia? La sequenza è stata girata proprio fuori l’Hotel Cipriani. Il film è girato parzialmente in Italia ed è stato un grande successo al botteghino della serie del celebre agente segreto. L’Hotel Cipriani, set di alcune scene del film, è il simbolo della città lagunare all’insegna dell’eleganza e del lusso.



Grandhotel Pupp - Karlovy Vary, Repubblica Ceca
Daniel Craig, Casino Royale (2006)

Nel film Casino Royale la location del leggendario torneo di poker è l’Hotel Splendide in Montenegro: in realtà si tratta del Grandhotel Pupp che si trova in Repubblica Ceca, per la precisione a Karlovy Vary, cittadina famosa per il festival del cinema internazionale e per i suoi centri benessere molto popolari tra le celebrità.

Atlantic Kempinski – Amburgo
Pierce Brosnan, Il domani non muore mai (1997)

Difficile dimenticare la scalata di James Bond dall’Atlantic Suite fin sopra il tetto dopo aver ucciso il dottor Kaufman nella sua stanza. Nei panni di 007 c’è Pierce Brosnan e il set è l’Hotel Atlantic Kempinski di Amburgo. In Germania sono state girate alcune sequenze di Il domani non muore mai, ma anche in Francia, Regno Unito e nel sud-est asiatico.


The Langham London - Londra, Regno Unito
Pierce Brosnan, GoldenEye (1995)

L’ingresso del Langham London appare nel film GoldenEye, diciasettesimo capitolo della serie che segna anche il debutto di Pierce Brosnan nei panni di James Bond. In questa pellicola per la prima volta non si prende spunto direttamente dal romanzo dello scrittore Ian Fleming


Gran Ciudad de Mexico – Città del Messico
Timothy Dalton, 007-Vendetta privata (1989)

Gli interni spettacolari del Grand Hotel Ciudad de Mexico si vedono nel film 007-Vendetta privata, la prima pellicola della serie che non è stata girata nel Regno Unito bensì tra Florida e Messico. Timothy Dalton, l’attore nei panni di James Bond, nella pellicola soggiorna proprio in quest’albergo insieme alla compagna Carey Lowell.


British Colonial Hilton Nassau - Nassau, Bahamas
Sean Connery, Mai dire mai (1983)

In Mai dire mai, Sean Connery nei panni di James Bond viene spedito alle Bahamas, presso il British Colonial Hilton Nassau, per investigare su un’organizzazione misteriosa. A differenza dell’agente segreto di Sua Maestà, gli ospiti di questo hotel potranno godersi tutto il relax del caso sulla spiaggia privata e nella piscina all’aperto.


Taj Lake Palace - Udaipur, India
Roger Moore, Octopussy-Operazione piovra (1983)

In Octopussy-Operazione piovra, tredicesimo film su James Bond, Roger Moore – nei panni del celebre agente segreto - viaggia in India dove soggiorna nel meraviglioso Taj Lake Palace a Udaipur.


Cala Di Volpe - Sardegna, Italia
Roger Moore, La spia che mi amava (1977)

L’Hotel Cala di Volpe è stato il set del film La spia che mi amava interpretato da Roger Moore: un albergo di lusso in perfetto stile James Bond dove godersi le magnifiche acque del Mar Mediterraneo sorseggiando un drink nel Cervo Poolside Bar.


The Peninsula - Hong Kong
Roger Moore, Agente 007 - L’uomo dalla pistola d’oro (1974)

Roger Moore ha soggiornato nel The Peninsula di Hong Kong nel film Agente 007-L’uomo dalla pistola d’oro. È uno degli hotel più lussuosi del mondo, ubicato in un palazzo storico nel quartiere di Kowloon, la zona più commerciale della città.

Link: Gazzettino.it
Crediti immagini: Italytraveller.com - Stylelegends.com


venerdì 14 giugno 2013

CERCASI 007

Il Servizio Segreto italiano apre un sito per assumere 007

di Dario d'Elia



Il Servizio Segreto italiano il 18 giugno inaugurerà il suo sito ufficiale. Vi sarà anche uno spazio per individuare nuovi aspiranti 007. Ovviamente i candidati migliori saranno i professionisti di aree strategiche in ambito energetico, informatico, economico e finanziario. Il 18 giugno sarà inaugurato il sito ufficiale dei servizi Segreti Italiani che servirà sopratutto per reclutare i nuovi 007. In verità Paolo Scotto di Castelbianco, che ne sarà il responsabile in quanto attuale Responsabile per la comunicazione istituzionale del DIS (Dipartimento Informazioni per la Sicurezza), ha confidato alla Stampa che si tratta di una sorta di vetrina già in voga da tempo all'estero. I Daniel Craig sono utili, ma ormai il "comparto" - come lo chiamano da noi - ha sempre più bisogno di professionisti specializzati nei settori dell'energia, dell'informatica, della finanza e dell'economia. Ecco quindi la decisione di creare una sezione specifica (Lavora con noi) non per "reclutare", che è un termine usato per le fonti, bensì assumere. Insomma, si cercano validi professionisti che possano essere d'aiuto per l'Intelligence. Come ricorda La Stampa, quando nel 2009 venne portata avanti un'iniziativa simile di caccia all'esperto i curricula dei candidati raggiunsero quota 18mila.




La selezione portò poi in tre anni a 30 assunzioni. Oggi già il 50% del comparto sarebbe composto da professionisti di natura non-militare, ma non bisogna farsi illusioni perché i candidati migliori sono quelli che presidiano microaree strategiche. Magari un esperto di hacking mobile desta maggiore interesse rispetto a un bravo programmatore. Non mancheranno poi pagine dedicate alla formazione degli 007, alla storia dei Servizi Segreti, fino ai compiti previsti dalla Legge. In ogni caso il sito non sarà uno spazio sfruttabile per altre attività. "A questa casella di posta elettronica non possono essere inviate comunicazioni riguardanti denunce, esposti o segnalazioni per attivazioni di carattere operativo", si leggerà in bella evidenza nella zona e-mail. Candidatevi!


Link: LaRepubblica.it

IL MARTINI DI JAMES BOND



Il cocktail 
dell'agente segreto


Daniel Craig 


Il Martini ha origini controverse, ma di sicuro è il cocktail per eccellenza dell’agente segreto. Viene bevuto da Bond in molteplici occasioni: in solitaria contemplazione, in compagnia di belle ragazze, per sedurle, o di cattivi per contrastarne l’operato, a patto che sia sempre e comunque secco e ben ghiacciato.


Pierce Brosnan



Note e ricetta sul sito di Bormioli, nel quale abbiamo curato un apposita sezione dedicata ai drink dell’agente segreto più amato da Sua maestà.
Ecco il link:

mercoledì 12 giugno 2013

Viaggio in Inghilterra alla scoperta di 007

Vivere come 
James Bond 
Per chi non ha voglia, tempo, nozioni, per programmare una vacanza Bond, ecco un pacchetto già pronto “prendi e vai”.



La Gran Bretagna di James Bond. Il Regno Unito è la patria dell’agente segreto e del suo creatore, Ian Fleming, il luogo migliore per vivere come 007:

Scalate uno dei simboli di Londra
Ricordate la sequenza iniziale del film "Il mondo non basta" in cui un inseguimento in motoscafo sul Tamigi termina con l'immagine di Bond aggrappato a una mongolfiera sospesa sopra il Millennium Dome di Londra (oggi conosciuto come the O2)? Ora potete vivere la vostra esperienza personale O2 in stile Bond con  Up at the O2, un'indimenticabile arrampicata fino alla sommità di questo iconico simbolo della città. Ammirate la spettacolare vista di Londra prima di terminare questa esperienza con un'emozionante discesa fino a terra.

Gustate i cocktail di James Bond
“Non bevo mai più di un cocktail prima di cena, e deve essere abbondante, molto forte, ghiacciato e preparato con estrema cura". Senza dubbio, Bond ha le idee molto chiare in fatto di cocktail. Suggeriamo pertanto di fare una sosta per un aperitivo al Dukes Bar di Londra, il bar preferito di Ian Fleming e fonte d’ispirazione per la celebre frase "Agitato, non mescolato".   Gustate una vodka classic, un gin martini, un Vesper martini o il nuovo Fleming 89, creati per ricordare il legame tra il Dukes Bar e James Bond. 

Cenate come James Bond
Scott’s nel quartiere Mayfair di Londra era uno dei ristoranti preferiti di Ian Fleming e siamo certi che, grazie ai suoi interni raffinati ed eleganti e al sofisticato menu a base di pesce, oggi James Bond cenerebbe volentieri in questo locale. A Londra troverete tutti i tipi di ristoranti, ma se desiderate cenare come James Bond scegliete locali classici come i famosi The Ivy e Nobu.

Vestitevi come James Bond
Oggi James Bond avrebbe quasi novant'anni (in base ai romanzi di cui è protagonista, è nato nel 1924) e il suo ruolo è stato interpretato da sei diversi attori; tuttavia, grazie al suo stile classico, la sua immagine è sempre attuale. Se desiderate acquistare abiti eleganti dalla linea raffinata, che Bond sarebbe sicuramente orgoglioso di indossare, vi suggeriamo di fare una sosta da Saville Row a Londra dove troverete di tutto, dagli smoking (Gieves & Hawkes) fino all'abbigliamento moderno e pratico (Ozwald Boateng). 

Trasformatevi per un giorno nella donna di James Bond
Sappiamo tutti che la vera star di tutti i film di Jams Bond è la famosa Bond Girl. Per una giornata originale fate una sosta presso l'Augill Castle in Cumbria per la Bond Girl Challenge. Esprimete la Pussy Galore che è in voi mentre imparate come sopravvivere ai grandi spazi aperti e alle sparatorie, a calarvi con una corda dalla torre del castello, a vestirvi per uccidere e a preparare cocktail straordinari. Se invece preferite essere una Bond Girl in città, provate lo Special Agent’s Hen Event durante il quale un misterioso responsabile delle missioni vi sfiderà assegnandovi compiti estremamente difficili.

Visitate MI6
Probabilmente non riuscirete a ottenere il permesso per entrare nel reale MI6 (Military Intelligence, Sezione 6), l'agenzia di spionaggio per l'estero della Gran Bretagna, ma potrete sempre visitare l'Eilean Donan Castle in Scozia, utilizzato come quartier generale MI6 d'emergenza durante le riprese del film "Il mondo non basta". Questo è inoltre uno dei castelli più belli della Scozia ed è perfetto per un breve e romantico soggiorno in stile James Bond. 

Ammirate l'auto di James Bond che preferite
Se per voi l'aspetto più entusiasmante dei film di James Bond sono gli inseguimenti a bordo di auto potenti caratterizzati dall'inconfondibile e abile stile di guida del famoso agente segreto, apprezzerete sicuramente il Beaulieu National Motor Museum nell'Hampshire. Quest'anno infatti il museo, in occasione del cinquantesimo anniversario delle serie di film dedicate a James Bond, ha allestito il BOND IN MOTION, la più grande mostra ufficiale del mondo di veicoli utilizzati dal noto personaggio cinematografico. Qui potrete ammirare tutti i modelli, dalle classiche Aston Martin DB5 e Lotus Esprit S1 fino al rombante jet Acrostar del film "Octopussy - Operazione piovra". La mostra sarà aperta fino alla fine del 2012.  

Partecipate a un inseguimento sull'acqua
Preferite vivere la vostra esperienza ad alta velocità in stile James Bond sull'acqua? The Ultimate MI6 Spy Experience è un'entusiasmante corsa in motoscafo fin nel cuore di Londra. Mentre solcherete il Tamigi a una velocità straordinaria, la vostra guida vi racconterà interessanti aneddoti e storie reali relative a Ian Fleming, ai servizi segreti britannici e naturalmente allo stesso James Bond. 

Scaricate le tensioni e rilassatevi in stile 007
Lo spionaggio è estremamente impegnativo, pertanto terminata la missione, l'agente 007 e la sua Bond girl possono concedersi una breve vacanza rilassante. La Suite 007 dell'Aphrodites Hotel & Lodge nel Lake District è perfetta per gli amanti dello stile di James Bond. Servizi di lusso, viste straordinarie, un centro benessere da 3 milioni di sterline e oggetti legati al mondo di James Bond sono decisamente adatti a una mini-vacanza che la spia più elegante della Gran Bretagna sicuramente apprezzerebbe. In alternativa potrete concedervi una pausa rilassante nel lussuoso centro benessere del Luton Hoo Hotel, ripreso in alcune scene dei film "Il mondo non basta" e "Mai dire mai".

Un omaggio per i futuri James Bond

Offrite ai vostri bambini la possibilità di conoscere il mondo degli agenti segreti con un soggiorno presso il St Ermin’s Hotel di Londra. Con il Family SpyKids Package  tutti i bambini riceveranno il pacchetto "iSpy for St Ermins" contenente puzzle con codici segreti da decifrare e una missione da agente segreto tramite la quale potranno vincere un ambito tesserino da spia e un cocktail gratuito (analcolico), agitato, non mescolato. Grazie alla sua affascinante storia legata allo spionaggio (il MI6 aveva trasferito uno dei suoi reparti in questo hotel e Winston Churchill vi aveva creato la sede operativa speciale), il St Ermin’s è il rifugio perfetto per una famiglia di futuri James Bond.

IRONICO JAMES BOND



James Bond
con ironia

Sean Connery

Illustratore, fumettista e caricaturista: è il francese Anthony Geoffroy che fra i tanti personaggi che ha rappresentato, ha deciso di dedicare una serie a tutti e 6 gli attori che nel corso degli anni hanno interpretato il mitico James Bond.

Eccone tre, nei quali sono molto azzeccati i dettagli che caratterizzano ognuno di loro … 


Roger Moore

Daniel Craig



lunedì 10 giugno 2013

Sean Connery per le Bahamas

Sir Sean Connery sostiene la campagna per salvare le Bahamas



  
Sir Sean Connery indimenticato primo James Bond della storia del cinema, sta sostenendo una campagna per salvare le bellezze delle Bahamas. L'ex 007 ha scelto quei luoghi come sua seconda casa, dopo avervi girato film in più di un occasione. Connery è diventato un portavoce di Save The Bays, un progetto per tutelare la vita e le spiagge marine in tutto il paese. Secondo la campagna, Connery è preoccupato per lo sviluppo e le fuoriuscite di petrolio nella zona di Clifton Bay, vicino a casa sua a New Providence Island, ed esorta i concittadini a sostenere la campagna. Egli dice: "Come residente di lunga data delle Bahamas, un paese le cui acque e le spiagge sono stati ritratti in una serie di miei film, sono orgoglioso di essere un membro di supporto di Save The Bays, e di sollecitare tutti Bahamians, cittadini e residenti, a sostenere il nostro sforzo per difendere Clifton Bay insieme a tutte le risorse naturali di questo paese ". Il direttore del progetto Bays Fred Smith aggiunge: "Nei film, si può avere una seconda possibilità. Nella vita reale, no. Dobbiamo salvare le baie per i nostri figli, prima che sia troppo tardi ... Questa è la lotta della nostra generazione e grazie alla voce inconfondibile di uno dei più grandi attori ed eroi del nostro tempo, Sir Sean Connery, sarà più facile far capire la profondità e l'urgenza della nostra causa."


Link: MI6

RIAPRE IL PIZ GLORIA il BOND BAR PIU' ALTO D'EUROPA

World Bond - Preview Event

Una nuova mostra per celebrare il Bond Bar più alto del mondo e il film "Al servizio segreto di Sua Maestà"




Il conto alla rovescia per il grande evento 007 Bond del Piz Gloria, è iniziato, mancano una ventina di giorni. I preparativi sono in pieno svolgimento i lavori fervono, bisogna essere pronti per l’inaugurazione pubblica del 29 giugno alla quale saranno presenti James Bond George Lazenby e alcuni attori del film “Al servizio Segreto di Sua Maestà” che venne girato fra queste nevi nel lontano 1969. Il regista Peter Hunt nel ’68 si adoperò a lungo per trovare la location giusta per girare le scene del Piz Gloria, ma rimarrà colpito da Schilton nelle Alpi Bernesi, poco distante dal temuto Eiger. In quell’angolo di Svizzera si sta costruendo uno spettacolare ristorante girevole a oltre 4000 metri d’altezza, e la produzione del film, entusiasta della straordinaria location, sosterrà parte dei costi per la costruzione dell’imponente struttura. Ancora oggi è un luogo molto visitato dai fan di Bond di tutto il mondo, raggiungibile solo dopo un lungo tragitto in funivia, arrivati in cima si può pranzare con i piatti consumati da 007 nel film, e si può visitare la struttura che espone un infinità di oggetti utilizzati nella realizzazione delle molte scene girate all’interno, mentre in un’apposita saletta è possibile rivedere il famoso film abilmente rimontato. Ma era necessaria un’importante ristrutturazione al covo del perfido Blofeld, dopo oltre quarant’anni di onorato servizio, e la proprietà ci si è messa di tutto punto, il termine dei lavori, è molto atteso e coinciderà con una grande  inaugurazione. Una vera e propria esperienza che inizia alla nuova stazione a valle, da dove parte la funivia e già nell’abitacolo è stata particolarmente curata l'acustica, per consentire fin sulla cima, l’ascolto delle colonne sonore più celebri della saga, catapultando i passeggeri nel mondo Bond



L'intero team dello Schilthorn sta lavorando duro su gli ultimi ritocchi di BOND WORLD 007, quando tutto sarà pronto i visitatori potranno cimentarsi con un sofisticato simulatore posto all’interno del telaio originale dell’elicottero dismesso Air Glaciers Alouette III che ha volteggiato sullo Schilthorn durante il suo ultimo volo, personale addestrato effettuerà inoltre visite guidate spiegando dove e come si sono svolte le scene, ma il clou della manifestazione saranno le due ore di autografi garantite seduti comodamente al ristorante girevole Piz Gloria, con una vista mozza fiato sullo skyline dell’Eiger, Mönch e Jungfrau, con i protagonisti di Al Servizio Segreto di Sua Maestà: George Lazemby (James Bond), John Glen (Direttore Unità), Terry Montagna (Raffaello), Sylvana Henriques (Angel), e Jenny Hanley (Angel), la presenza del Bond Club Svizzero che fornirà dettagli inediti sul film e adrenalina assicurata con speciali voli panoramici in elicottero. Lo champagne Bollinger e le squisite specialità culinarie dello chef del Piz Gloria promettono un ambiente frizzante e rilassante con un particolare tocco di Bond glamour.


Link: MI6 – Secret service - Derspiegel


domenica 9 giugno 2013

ECCO DOVE HO VISTO NAOMIE HARRIS

Naomie Harris: splendida Bond Girl dalla pelle d'ebano

di Nicoletta Salvi




Ed eccola qui la bellissima Naomie Harris che, francamente lo devo dire, mi pare essere l'attrice afroamericana più bella del momento (non me ne vogliano i fans di Halle Berry).  Proprio qualche sera fa, mi è capitato di vedere Skyfall, e appena inquadrata, mi chiedevo dove l'avessi già vista, perchè non mi sembrava affatto sconosciuta. La bella Naomie è londinese: nasce nel Settembre del '76 ed è figlia di una sceneggiatrice, tale Lisselle Kayla. Nelle vene di Naomie, scorre sangue giamaicano, ecco spiegato il motivo di questa sua bellezza "delicatamente esotica". Studentessa modello Naomie arriva a prendersi la laurea in scienze politiche, ma, ovviamente, il suo destino non sarà di tipo diplomatico. Nonostante abbia terminato il ciclo di studi, infatti, Naomie già dall'età di nove anni "bazzicava" nel mondo della tv. Debutta nel 2002 nel film di Danny Boyle 28 giorni dopo: da quel momento in poi per la bella Harris ci saranno diversi ruoli da interpretare fino a quello dove ricorpre il personaggio della strega Tia Dalma (accidenti, ecco allora dove l'ho vista!!). Tia Dalma, lo scrivo per chi non avesse notizia in merito, è uno dei personaggi della saga sbancabotteghini de "I Pirati dei Caraibi" con Johnny Depp. Comunque, arrivata al punto de "I Pirati dei Caraibi" , Naomie aveva già recitato in pellicole come Trauma, con Mena Suvari e Colin Firth e After The Sunset con (l'ex James Bond) Pierce Brosnan. Nel 2012, il regista Sam Mendes la vuole accanto a Daniel Craig nel ruolo di Eve Moneypenny, personaggio "storico" creato dalla penna di Ian Fleming: lei è, in sostanza, la segretaria di fiducia di "M" che aiuterà l'agente segreto doppio 0 in tute le sue missioni. Eve Moneypenny, dunque, è un personaggio fondamentale per James Bond ed è per questo motivo che Naomie è già stata riconfermata per reinterpretarlo in Bond 24, ventiquattresimo film della "saga", la cui uscita è prevista per il 2016. Prossimamente vedremo la Harris nel film biografico "Mandela: Long Walk to Freedom", dove l'attrice interpreta l'ex moglie di Nelson, Winnie Mandela.

Link: Blogosfere - World Celebrities

sabato 8 giugno 2013

THUNDERBALL copiato da SQUADRA SPECIALE

La “SQUADRA SPECIALE COBRA 11” COPIA LA TRAMA DI '007 THUNDERBALL'

di Fabio Maccheroni





Ricordate Thunderball? Il film cominciò con l’agente 007, James Bond, in clinica per rimettersi in sesto. E lì chi trovò ? La spia che stava progettando l’operazione Thunderball. Squadra speciale Cobra 11 (Rai2, martedì), è ripartita con qualcosa di molto simile. I due agenti protagonisti, Semir e Ben (Erdogan Atalay e Tom Beck) escono ammaccati da una delle «passeggiate» automobilistiche che hanno contribuito a decretare il successo della serie creata nel 1995 da Hermann Joha. I medici li spediscono in una clinica per un periodo di convalescenza. 



Belle infermiere, cure, diete e, naturalmente, la chicca: in clinica s’imbattono nel «cattivo» che prepara un colpo milionario e si sottopone a plastica facciale (tutto coincide con il film di Bond). Poi la serie televisiva tedesca prosegue con acrobazie poco verosimili per chi ha vertebre scricchiolanti. Ma fa parte del gioco. Gli aficionados non saranno rimasti delusi (share dal 7 all’8%). Del resto, se i protagonisti non fossero immortali e astuti come gli dei dell’Olimpo, non si andrebbe avanti dal 1996.



Link: Leggo.it

venerdì 7 giugno 2013

Un nuovo App chiamato Vesper

Vesper Lindt: 
note alla James Bond !
Un nuovo App chiamato Vesper, come la prima Bond Girl

L'affascinante Eva Green interpreta Vesper 
   
Per gli appassionati di James Bond, una nuova App chiamata manco a dirlo con il nome della bellissima ed enigmatica Vesper. Il nome della più classica delle donne di Bond e del suo cocktail più celebre, dato ad un’applicazione per smart phone, non a caso. E’ una figura simbolo del mondo Bond, è la sua prima avventura sentimentale seria, compare nel primo romanzo di Ian Fleming, e nel primo film di Daniel Craig, il Bond di rottura quello della svolta. Chi non vorrebbe avere Vesper con sé nel proprio telefono ? Bè, l’App Vesper, perfezionata dall’ingegneria informatica per il mondo Bond e non solo, è uno strumento per scrivere al meglio le note personali e di lavoro, grazie a strumenti produttivi avanzati e sempre a portata di mano. L’iPhone sarà la vostra  Bond Girl. Con Vesper è possibile creare nuove note con testo e immagini, etichettarle, cercarle, condividerle via Mail o Messaggi, copiarle negli appunti, archiviarle e, ancora, aprire gli URL eventualmente inseriti sfruttando il browser interno. Non troviamo temi, non c’è la possibilità di cambiare font, non abbiamo opzioni di importazione ed esportazione. Niente sincronizzazione. Vesper concentra tutta l’attenzione sulle note e lo fa bene. Non a caso, questa app è stata sviluppata da due mostri sacri: John Gruber di Daring Fireball e Brent Simmons.Il design riflette questa voglia di funzioni minimal ed eleganti. Non troviamo ombre, non abbiamo tasti particolari, non ci sono sfumature. Tutto è abbastanza piatto, ma molto funzionale. Ottima, ad esempio, è la barra laterale che si apre premendo l’apposito tasto o ogni qual volta si fa scorrere il dito sullo schermo. Per archiviare una nota è sufficiente prenderla e farla “uscire” dallo schermo. Se, però, durante questa operazione ci accorgiamo che non vogliamo archiviarla, basterà lasciarla e con una simpatica animazione ritornerà al suo posto. Per aprire la nota basta un tocco, mentre per modificare l’ordine sarà sufficiente prenderla e muoverla nella lista.




giovedì 6 giugno 2013

TORINO & 007

007, Torino, Aston Martin,
nel centenario della casa inglese.
di Luca Bonacini




Forse non è un caso se proprio Torino è stata scelta come meta di un raduno di esclusive Aston Martin per celebrare il centenario della casa inglese. L’auto di 007 tanto amata anche da Ian Fleming invaderà pacificamente la capitale dei motori. Quindici Aston Martin, provenienti da Svizzera e Germania, che attraverseranno il Piemonte, percorreranno in una sorta di parata le Langhe per raggiungere la Reggia di Venaria, in un tour che avra' il suo culmine il 9 giugno nel centro storico di Torino, grazie al’organizzazione della societa' Red Travel, e al  patrocinio del Comune di Torino, per il centenario della prestigiosa casa automobilistica, protagonista dei film di 007. ''Dieci anni fa sarebbe stato impensabile proporre Torino per un evento come questo, dimostra come la citta' abbia cambiato dna'', ha detto l'assessore comunale Claudio Lubatti. ''La scelta di Torino come location principale dell'evento che si svolgera' dall'8 all'11 giugno - ha detto Andrea Levy, amministratore delegato di Red Travel - non e' casuale. L'elegante salotto del capoluogo piemontese incarna perfettamente la raffinata eleganza e la lussuosa comodita' che da sempre contraddistinguono le auto Aston Martin''


Un legame con la città di Torino iniziato molto tempo fa, quando nel 1928 il giovane aristocratico Ian Fleming era venuto in Italia per la prima volta, in dolce compagnia. Sarebbe tornato dieci anni dopo, insieme a una ragazza e a un amico. Veniva dalla Francia e si recava a Capri in una vacanza / convalescenza per rimettersi da una brutta appendicite. Lo scrittore avrebbe parlato altre volte di Torino nei suoi romanzi, facendo riferimento al Salone dell’auto, un appuntamento automobilistico molto famoso che si celebrò dal 1900 al 2002. Fleming sarebbe tornato nel Belpaese nel ’48, nel ’58 e nel 1960, quest’ultimo anno insieme alla moglie . Proprio in quell’anno i coniugi Fleming avrebbero consumato una cena francese in un ristorante alla moda, all’epoca uno dei tre migliori di Francia: il Père Bise, frequentato dai vip, a Tailloires sul Lago Annecy, ma non ne furono entusiasti, il patè de foie gras chaud en croute e gratin de queues d’ècrevisses, risultarono indigesti. Dopo la cena si fermeranno a dormire ad Annecy, in una notte insonne per la cattiva digestione e perché Anne è stata punta da un insetto all’occhio. “I tornanti dell’Alta Savoia e il Passo del Moncenisio, aperto dieci giorni prima, e la successiva discesa verso l’Italia tra campi di genziane, crochi alpini e anemoni bianchi e giallo zolfo furono una piacevole transizione dal dolce nord all’ardente sud d’Europa.” 



Ripartiranno la mattina dopo, alla volta di Torino, dove passeranno la notte e una volta giunti dovranno ricorrere ad un’iniezione di pennicilina per alleviare la ferita di Anne. Proseguiranno visitando i luoghi più suggestivi della penisola. Nel 2008 in una grande mostra evento allo storico Grand Hotel Sitea di Torino è stata celebrata dal Club Bond Point, la figura di Ian Fleming nel centenario della nascita, oggetti, memorabilia, locandine gadget, cimeli di scena, libri d’epoca, e questa gustosa ricerca hanno consentito di creare un evento di grande impatto, che comprendeva anche un aperitivo e una cena 007, con i drink e i piatti più amati dall’agente segreto.

martedì 4 giugno 2013

LE SPIAGGE DI BOND

Le spiagge più amate da 
James Bond
La mappa delle più belle spiagge del mondo, 
frequentate da 007




Una spiaggia da sogno nei film di James Bond, non manca mai. Difficile stilare una classifica delle migliori, eccone alcune tra le più belle e affascinanti del mondo dove l’agente segreto è di casa. Mentre è ancora fresco il ricordo delle immagini di Skyfall, ultimo seguitissimo film della saga, scorrono le immagini dei 23 film della saga e si sovrappongono nella nostra memoria i fotogrammi delle emozionanti avventure dell’agente segreto nei luoghi di vacanza più esclusivi del pianeta. Destinazioni da sogno alle quali l’agente segreto è obbligato a recarsi per lavoro, esercitando la consueta classe senza pari, rischierà la vita, salverà il mondo da una terribile minaccia, incontrerà una ragazza e la sedurrà. Sabbia dorata in riva a un mare azzurro, dove si lotta, si fugge, si beve, si ama, in una girandola di colpi di scena e indimenticabili peripezie, sempre in cerca di una bella da salvare e di un cattivo da sconfiggere, a patto che nei paraggi non manchino mai una buona bottiglia di champagne ghiacciata, e un Martini ben secco. Chi non vorrebbe per un giorno fare cambio, e rivivere un po’ di sfarzo, glamour, e pericolo, in perfetto stile Bond ?



James Bond Beach, Giamaica

Conoscete la scena - Ursula Andress, in tutto il suo splendore scivola in bikini, fuori dall’acqua e raggiunge la spiaggia. E 'uno dei momenti più famosi della storia di Bond, e se avete voglia di ricreare la scena iconica della prima uscita cinematografica: Dr. No, dovete andare sulle coste settentrionali della Giamaica sulla James Bond Beach (ribattezzata ufficialmente dopo il successo del film). Mentre vi deliziate al calore dei raggi Caraibici, mettete in agenda una visita a villa GoldenEye dove, nella mente di Ian Fleming, nacque Bond.
Una residenza di grande fascino ora di proprietà del fondatore della Island Records, Chris Blackwell, nulla di più autentico per entrare nel mondo Bond e assaporare la storia e il lusso non sfarzoso di questa loggia privata, immaginando che Fleming sia ancora seduto a quella scrivania.

Khao Phing Kan, Thailandia

Le grandi rocce calcaree che formano il paesaggio di Khao Phing Kan sono uno dei simboli più popolari in queste parti della Thailandia grazie al film “L'uomo dalla pistola d'oro”. Qui è possibile immaginarsi il perfido Scaramanga, nascondersi dietro al letale collettore di energia solare innestato nella roccia e Roger Moore lottare aspramente per salvare il mondo. Se immaginare la scena non è sufficiente per tentarvi, pensate alle sabbie bianche e fini, alle calde acque azzurre di quell’isola paradisiaca. Nel Phi Phi Resort della vicina isola di Koh Phi Phi Island, in un mix di semplicità ed eleganza, potrete ritemprarvi dalla vita di città, cabine in legno di teak tradizionali e docce all'aperto, accanto a un centro benessere di lusso con la migliore cucina tailandese che Phi Phi ha da offrire.



Holywell Bay, Cornovaglia, Inghilterra

Se avete voglia di un po 'di azione alla James Bond, ma senza allontanarvi troppo dalla vecchia Europa, c’è sulle coste britanniche della Cornovaglia, la splendida spiaggia dorata che nel film “La morte può attendere”, con Pierce Brosnan, era la costa della Corea del Nord. Anche un campo di battaglia può essere una spiaggia indimenticabile, dove oggi gli unici conflitti che si combattono sono tra accaniti surfisti che cercano di catturare l'onda perfetta.
Nel vicino villaggio costiero di Crantock, la sosta perfetta è rappresentata dal Fairbank Hotel, situato su di un altra splendida spiaggia a meno di 10 minuti d'auto da Holywell Bay, o in direzione opposta, a Newquay paradiso dei surfer britannici.


Praia do Guincho, vicino a Cascais, Portogallo

Uno dei luoghi dove fare windsurf migliori d’Europa, Praia do Guincho, sulla costa occidentale del Portogallo è impresso nella memoria dei fan di Bond come il luogo in cui George Lazenby all’inizio del film salva la Bond girl, Diana Rigg, in “Al servizio segreto di Sua Maestà”, e dove il nostro eroe lotta aspramente contro i cattivi, sullo sfondo della costa frastagliata di Lisbona. Un luogo che si è mantenuto invariato a distanza di anni, dove troverete scogliere, e spiagge dorate incontaminate. Situato tra il Praia do Guincho e il grazioso villaggio di pescatori di Cascais, sulla riviera portoghese ha sede il Farol Design Hotel, scelto da re e regine europei del passato, le camere sono tutte decorate da designer portoghesi, con il tema comune del bianco e nero.



One and Only Ocean Club, Bahamas

Le Bahamas sono state utilizzate per le ambientazione dei film di James Bond, più che qualsiasi altro luogo del mondo (a parte il Regno Unito, naturalmente), nell’imbarazzo della scelta, indichiamo l'Ocean Club a Paradise Island, ampiamente descritto dal girato di Casinò Royale, dove Daniel Craig, confermato come uno dei Bond più credibili, appare gocciolante dal mare. Da vedere c’è l’One and Only Ocean Club, dove si beve Martini e si svolgono diverse scene d'albergo, tra cui il poker giocato da Bond contro Dimitrius.



Link: Emma Cambers